Visitare Pompei da Sorrento

Visitare Pompei da Sorrento

Tra le cose da fare in inverno a Sorrento oltre a quelle che vi abbiamo raccontato qui c’è sicuramente visitare gli scavi di Pompei, uno dei siti archeologici più belli al mondo e sicuramente uno dei meglio mantenuti. Per vivere un’esperienza che è una sorta di viaggio nel tempo.

Come si arriva a Pompei da Sorrento?

Ci sono due maniere, una che vi sentiamo di consigliarvi soprattutto in inverno e una per l’estate.
È possibile raggiungere Pompei con la circumvesuviana da Sorrento oppure da S.Agnello (che è quella più vicino al Seven Hostel) fermandosi a Pompei Scavi – Villa dei Misteri. Il viaggio dura circa 30 minuti e la fermata di arrivo è proprio in prossimità dell’ingresso degli Scavi di Pompei, quindi davvero super comoda soprattutto in inverno quando l’affluenza sui treni della Circumvesuviana è minore e quindi ci sono più possibilità di trovare posto a sedere e viaggiare un po’ più comodi. Occhio sempre agli orari dei treni e agli avvisi in stazione.
In estate invece il nostro consiglio è quello di raggiungere gli scavi di Pompei con una macchina con driver, per evitare la calca del treno che in estate raggiunge livelli altissimi e magari dividendo il viaggio con qualche altro ospite del Seven – così il viaggio diventa anche una maniera per conoscere nuove persone ;). Per questa soluzione puoi sempre chiedere a noi in reception…

Cosa vedere a Pompei in un giorno

Come dicevamo più su, visitare gli scavi di Pompei è una specie di viaggio nel tempo: le abitazioni, i luoghi di culto e di aggregazione della città sono praticamente intatti. La lava che ha sepolto la città nel 79 d.C., distruggendola, è stata anche da un certo punto di vista, la sua salvezza (almeno per noi che secoli dopo riusciamo ancora a visitarla). Come sepolti da una coltre, durante gli scavi, sono riemersi corpi e case dandoci l’idea esatta di come era la vita a Pompei prima dell’eruzione del Vesuvio.
Il nostro consiglio è di arrivare di buon mattino e iniziare la visita dal Foro e dal Tempio di Apollo e proseguire poi verso l’anfiteatro. L’abitazione da non perdere è sicuramente la Casa del Fauno, una delle meglio conservate e tra le più grandi rimaste in piedi perfetta per capire com’era la vita di un ricco abitante di Pompei.